No al deposito di scorie nucleari in Basilicata


La voce delle Pro Loco Unpli di Basilicata si unisce al coro della protesta. 

Con un post diffuso sui canali social dell’associazione il presidente Pro Loco Unpli Basilicata Rocco Franciosa e il comitato regionale esprimono il loro dissenso a questa scelta politica giunta nella notte:

«Oggi più che mai ribadiamo il nostro determinato e convinto “No” al deposito di scorie nucleari in Basilicata. 

Apprendiamo dalla stampa nazionale con sconcerto e disapprovazione che tra le aree idonee italiane atte ad ospitare il sito unico di scorie nucleari sono stati individuati i territori dei comuni lucani di Genzano, Irsina, Acerenza, Oppido Lucano, Matera, Bernalda, Montalbano e Montescaglioso. 

Rivolgiamo un accorato appello alla Regione Basilicata, all’Anci Basilicata, ai Parlamentari lucani, alla Conferenza Episcopale lucana, alle istituzioni scolastiche, alle forze politiche, sociali, produttive e alle associazioni ambientaliste lucane a porre in essere sin da subito ogni azione a difesa della nostra amata Lucania. No scorie nucleari in Basilicata». 

Condividi